CRM e agroalimentare: come avere successo gestendo le relazioni con i tuoi clienti

CRM e agroalimentare: come avere successo gestendo le relazioni con i tuoi clienti

L’acronimo CRM (Customer relationship management) identifica un software appositamente studiato per gestire efficacemente le relazioni con i tuoi clienti. Per ottenere successo nel settore agroalimentare occorre pianificare accuratamente le proprie strategie aziendali, utilizzando tutti gli strumenti di comunicazione a tua disposizione.

Ogni informazione raccolta può essere determinante per la firma di un contratto o la conclusione di una vendita. Più la tua azienda cresce, più necessiti di maggiore organizzazione, non solo in termini di personale, ma anche nell’ambito delle infrastrutture tecnologiche.

Per gestire e analizzare al meglio il flusso dei dati derivante da ogni comparto della tua impresa, nascono così programmi specifici, definiti CRM.

Ma come combinare CRM e agroalimentare?

Realtà economiche differenti popolano questo settore, dalla produzione fino alla distribuzione di un prodotto alimentare.

In un contesto così ricco e competitivo, che si fonda su molteplici interconnessioni, è necessario organizzare tutte le informazioni che quotidianamente attraversano i comparti della tua azienda.

Il CRM diventa così un programma fondamentale nella gestione delle tue strategie.

Un software di facile utilizzo che si integra perfettamente con il marketing e le vendite, fornendo un utile supporto anche al tuo servizio clienti.

Quale CRM scegliere per il settore agroalimentare?

Se non hai mai sentito parlare di CRM, se in questo momento ti trovi in difficoltà e sei indeciso su quale programma scegliere, è opportuno fare subito una distinzione.

Possiamo suddividere i CRM in ben quattro macro categorie:

  1. CRM come flusso di comunicazione scritta/telefonica

  2. CRM come finalizzazione di un contatto (lead)

  3. CRM come scheda personale di un cliente

  4. CRM e flussi automatici per il tuo marketing

1. CRM come flusso di comunicazione scritta/telefonica

La prima categoria di CRM appartiene a quei programmi in grado di catalogare il flusso di comunicazioni che lega la tua azienda ai clienti, tramite email e telefono.

Ogni comparto del tuo brand è solito interfacciarsi con la clientela. Immagina quanto sarebbe importante conoscere per ogni tuo contatto, tutte le comunicazioni intercorse.

Non solo nell’ultimo mese, ma nel corso dell’anno o addirittura di un periodo di tempo più esteso.

Un enorme vantaggio se pensi alla conversione nella vendita, alla stipula di nuovi contratti, insomma nella gestione a tutto tondo del tuo cliente.

CRM e agroalimentare si sposano quindi perfettamente, nell’ambito di una più grande e solida strategia aziendale.

Facciamo un esempio concreto. Devi contattare telefonicamente il tuo cliente nella famosa fase del riepilogo (follow-up) per fare il punto della situazione e cercare di comprendere se ha già preso una decisione in merito a quella trattativa di cui avete già discusso la settimana scorsa.

Stai per chiamarlo, ma ti viene in mente che proprio il mese scorso, il tuo collega aveva lanciato una nuova campagna email marketing su quel prodotto, in commercio da pochissimo tempo.

Decidi allora di verificare se il tuo cliente ha partecipato attivamente, cliccando e visitando il sito web collegato. Per fare questo, però, dovresti recarti in sede e parlare con il tuo collega.

In pochi secondi, senza nemmeno spostarti ne doverti consultare con l’altro venditore, il CRM ti consentirà di visualizzare quello che stavi cercando, ma non solo.

Infatti, potrai verificare la partecipazione del tuo cliente anche ad altre campagne email marketing e leggere tutti i messaggi di posta elettronica che lo riguardano, suddivisi per comparto aziendale di riferimento.

Il CRM ti fornirà un quadro completo del cliente, che ti preparerà adeguatamente alla fase del riepilogo (follow-up), offrendoti anche utili spunti per strutturare la tua conversazione.

Rapidità nella consultazione dei dati ed efficacia nella gestione della relazione con il tuo cliente, queste sono le principali connessioni tra CRM e agroalimentare.

2. CRM come finalizzazione di un contatto (lead)

La presenza di una folta schiera di concorrenti (competitor) può rendere difficile la gestione di una trattativa, in quanto l’attenzione del tuo cliente viene quotidianamente sollecitata anche da altri brand. Grazie alla propria pagina aziendale sui social network le aziende possono connettersi quotidianamente alla realtà dei propri utenti, fornendo suggerimenti, offrendo promozioni e proponendo nuove iniziative. La posta elettronica consente poi di raggiungere i propri clienti tramite email e newsletter, sempre più accattivanti e personalizzate.

Per migliorare la conversione di un contatto (lead) occorre quindi avere un chiaro quadro di tutte le relazioni intercorse fino a quel momento specifico con il proprio cliente.

CRM e agroalimentare possono in questo caso facilmente incontrarsi con un software che sia in grado di tracciare tutto il processo di vendita, non passando solamente dal tuo ufficio, ma unendo il flusso di dati di tutti i comparti, compreso quello più specifico della contabilità.

Pensa all’enorme vantaggio di conoscere con un solo clic l’intero storico del tuo cliente, gli ordini già effettuati, l’interessamento ad un determinato stock di prodotti. Ti darà la possibilità, in fase di trattativa, di formulare preventivi personalizzati ed eventualmente offrire uno sconto su quel particolare servizio di cui ti aveva già parlato.

CRM e agroalimentare: come avere successo gestendo le relazioni con i tuoi clienti

3. CRM come scheda personale di un cliente

Conoscere i propri clienti è fondamentale, soprattutto se si vuole instaurare un rapporto di collaborazione duratura, fidelizzandoli con una serie di attenzioni e servizi specifici.

Investire in un programma come il CRM nel settore agroalimentare può significare in questo caso disporre di un’applicazione che fornisca il maggior numero d’informazioni su quel determinato contatto.

Pensa a quanto sarebbe bello poter conoscere addirittura la data di compleanno oppure l’anniversario della fondazione di una determinata azienda, che stai seguendo da qualche tempo.

Congratularti personalmente, con un biglietto personalizzato con il tuo logo, potrebbe ad esempio rappresentare un’ottima strategia per solidificare maggiormente quel legame con quel produttore che da tanto stai cercando di conquistare.

4. CRM e flussi automatici per il tuo marketing

Un’ulteriore possibile applicazione del programma è legata alle tue strategie marketing, che possono in pochi e semplici clic, diventare addirittura automatiche.

Sì, hai capito bene. CRM e agroalimentare sono in questo caso un perfetto connubio per velocizzare alcuni tuoi flussi interni.

Pensa ad esempio alle tue campagne di email marketing. Segmentando la tua clientela in più target, sei solito far seguire al primo messaggio di posta elettronica, un secondo messaggio, che a sua volta si differenzia a seconda della reazione dell’utente alla prima email.

Infatti nella prima email sei solito inserire un invito a procedere (call to action), rivolto ad esempio al cliccare su un link che atterra direttamente sul sito web (magari su una pagina di prodotto). Se il tuo cliente risponde positivamente, allora procedi all’invio di particolari offerte su quel determinato articolo.

In caso contrario, potresti invece far seguire un altro messaggio di posta elettronica, cambiando completamente l’oggetto.

Questo è un esempio di attività che solitamente svolgi manualmente, ma che il CRM ti consente di automatizzare, creando specifici flussi di email marketing.



 

Perché dovresti scegliere un programma come il CRM per la tua azienda?

Per rispondere a questa domanda, partiamo da un esempio concreto.

Ipotizza di essere il titolare di un’azienda vinicola e di voler far conoscere il tuo marchio. Desideri che il tuo vino sia proposto nei migliori ristoranti d’Italia. Sai però che per distinguerti dai tuoi concorrenti, dovrai pianificare non solo una strategia accurata, ma anche non convenzionale.

L’approccio standard prevede l’utilizzo di tutti i canali di comunicazione, arrivando così al ristorante tramite internet, annunci sulla carta stampata e messaggi in onda in radio.

Pensa a quanto sarebbe grandioso potersi differenziare. Il CRM ti consentirà di personalizzare finalmente il tuo approccio.

Non solo potrai costruire un archivio storico su tutta la promozione pubblicitaria a livello locale, ma potrai anche sfruttare tutta una serie d’informazioni carpite nel corso del tempo, per poter conquistare ancora meglio i ristoratori.

Grazie a tutti i dati raccolti e opportunamente organizzati, potrai ad esempio organizzare serate di degustazione del tuo vino, dedicate non solo ai sommelier professionisti che vogliono incontrare nuove etichette, ma anche ai ristoratori che vogliono rinnovare la loro carta.

Eventi che personalizzano così l’incontro con la tua azienda, creando un legame di fiducia con i tuoi clienti.

Grazie al CRM avrai un risparmio di tempo, gestendo al meglio il flusso delle tue informazioni e un risparmio di denaro, evitando di investire le tue risorse in una serie di applicazioni, che difficilmente potrebbero comunicare come solo tale software propone.

Inoltre:

  1. Migliora la shopping experience dei tuoi clienti

  2. La semplicità e la sicurezza del CRM

  3. Quanto costa investire in un CRM?

  4. CRM e agroalimentare: una svolta necessaria

Migliora la shopping experience dei tuoi clienti

CRM e agroalimentare sono complementari anche nell’ambito della vendita diretta. Tale programma può infatti migliorare l’esperienza di acquisto dei tuoi clienti, fornendo un’assistenza non solo qualificata, ma anche personalizzata, che ti consente di seguire e supportare il tuo cliente prima, durante e dopo il suo ordine.

Se gestisci un ecommerce, se hai un negozio e nel tuo settore agroalimentare gestisci direttamente la vendita, non puoi lasciarti sfuggire l’occasione di installare un software di tale portata.

Potendo immagazzinare una serie quasi illimitata di informazioni, ti consentirà ad esempio di monitorare la fase precedente l’acquisto. Un momento molto importante, dove il cliente necessita una risposta veloce e chiara.

Riuscirai così a valutare innanzitutto l’efficienza del tuo servizio di assistenza clienti, modulando le risposte in relazione alle specifiche esigenze dell’utente.

Grazie alla possibile integrazione di questo programma con ogni comparto della tua azienda, potrai inoltre monitorare la conversione dei tuoi contatti in ordini.

La semplicità e la sicurezza del CRM

Installare un programma come il CRM non è solamente facile, ma anche sicuro per la tua azienda.

Le soluzioni informatiche disponibili attualmente propongono un’interfaccia grafica d’immediato utilizzo e rapido apprendimento.

Manuali e corsi specifici porteranno la tua azienda ad impadronirsi molto velocemente delle principali funzionalità, meravigliandosi addirittura per non averle conosciute prima.

I CRM sono solitamente ospitati su website cloud, ciò significa che non necessitano di lunghe e noiose installazioni sui tuoi computer, ma sono ospitate all’interno di server su internet, accessibili ovunque tu ti possa trovare, esattamente come la posta elettronica, gestendo così la tua azienda a portata di clic.

Tecnologie appositamente studiate anche nel campo della sicurezza, per proteggere sempre i tuoi dati, rendendo anche più veloce la loro consultazione e condivisione con i diversi dispositivi mobili a tua disposizione.

CRM e agroalimentare: come avere successo gestendo le relazioni con i tuoi clienti

Quanto costa investire in un CRM?

Starai sicuramente pensando che investire in un CRM sia molto costoso, in realtà scegliere di adottare questo programma risulta molto meno impegnativo di quanto tu abbia immaginato.

Esistono infatti diverse soluzioni disponibili su internet, modulabili a seconda delle tue esigenze. Piani completamente gratuiti che, tramite aggiunte (upgrade) possono però trasformarsi in abbonamenti mensili o annuali, dai costi comunque accessibili.

CRM e agroalimentare si sposano perfettamente nella piattaforma Hubspot CRM. Grazie a questo programma potrai finalmente tracciare tutte le interazioni con i tuoi clienti, provenienti da ogni tuo comparto aziendale, in modo del tutto automatico. Utilizzando nella sua versione gratuita arriva a gestire fino ad un milione di contatti.

Scegliendo di investire in piani di abbonamento a pagamento potrai invece accedere ad una serie di applicazioni ulteriori, per far sì che il tuo CRM possa non solo consolidare le relazioni con i tuoi clienti, ma generare anche nuovi contatti/potenziali acquisti (lead).

Parlando di costi è opportuno fare una precisazione sulla formazione derivante dall’installazione di un simile software.

Organizzare un corso per istruire tutto il tuo personale sul funzionamento del CRM è indispensabile. Ti consigliamo di non basarti unicamente sulle risorse multimediali come manuali o video, ma di scegliere un consulente che possa esporre efficacemente i concetti chiave.

La formazione in aula è sempre molto importante, perché assicura non solo il recepimento delle nozioni da parte del personale, ma aiuta anche alla risoluzione di eventuali dubbi e problematiche, che sorgono frequentemente non appena viene installato un nuovo gestionale in un’azienda.

CRM e agroalimentare: una svolta necessaria

Per avere successo ed essere competitivi nel tuo settore, occorre dotarsi degli strumenti tecnologici più all’avanguardia, organizzando e monitorando quotidianamente la tua azienda.

Il CRM rappresenta la nuova frontiera della gestione del cliente, che consente non solo di tracciare tutti i flussi relativi alla tua comunicazione, ma anche di organizzarli efficacemente, per velocizzare l’attività di ogni comparto della tua impresa.

Il team di vendite, l’ufficio che si occupa della pianificazione marketing, la contabilità e l’assistenza clienti, sono solo alcune delle parti attive del tuo brand che potranno trarne un vantaggio.

L’investimento richiesto è sicuramente accessibile per ogni realtà aziendale, in quanto esistono anche piattaforme completamente gratuite.

Dotare la propria azienda di un software come il CRM può veramente fare la differenza, in termini di successo economico e di visibilità del marchio aziendale.

Potrai raccogliere e conservare dati fondamentali per la riuscita della tua azienda.


Vuoi saperne di più su cosa vuol dire fare marketing per il settore vitivinicolo?

C’è un esperto a tua disposizione 👇